don Cristiano Mauri – Commento al Vangelo del 30 Ottobre 2019

429

Ascolto E Sguardo

Il commento al Vangelo del giorno di don Cristiano Mauri

Gesù passava insegnando per città e villaggi, mentre era in cammino verso Gerusalemme. Un tale gli chiese: «Signore, sono pochi quelli che si salvano?». Disse loro: «Sforzatevi di entrare per la porta stretta, perché molti, io vi dico, cercheranno di entrare, ma non ci riusciranno»

Stretta.

Come quella porticina che nelle città, una volta chiuso al tramonto il portone principale, si usava per far entrare i viandanti colti dall’oscurità, i lavoratori che si erano attardati, chi rientrava da un viaggio che si era prolungato oltre il previsto.

Era l’entrata di sicurezza, la porta della salvezza. Quella dei ritardatari, dei precari, di chi non si era fatto trovare pronto, di chi era fuori tempo massimo.

Era la porta di chi non ce l’aveva fatta e poteva sperare solo che ci fosse un varco da cui entrare, per grazia e senza alcun merito.

Nel Regno di Dio si entra così e da quella porta lì. La porticina dei malcapitati, dei falliti, di chi non ce l’ha fatta. E lo sforzo da fare è la rinuncia a considerarsi giusti.

Sulla Croce, Cristo intitolerà quella porta al Buon Ladrone.

Il Vangelo non è la minaccia del castigo. Ma l’annuncio che la porticina della salvezza c’è e si può varcare.

Non per meriti acquisiti, perché la salvezza è l’esperienza dell’essere amati da un Amore che supera ogni miseria e ogni peccato. E l’amore non si compra, a meno di farne un meretricio. L’Amore si ama, come si riesce, quanto si può.

Facessimo di noi e della nostra umanità un piccolo “varco di salvezza” per ogni volto che incontriamo, un pertugio di bene, una spaccatura di benevolenza e comprensione.

Avremmo fatto tutto ciò che dovevamo fare e saremmo belli quanto Gesù e quanto il Padre suo, Padre di tutti.

Fonte: il sito di don Cristiano

Iscriviti alla mailing list: https://vangelodelgiorno.labottegadelvasaio.net/iscriviti/

Oppure al Canale Telegram per il commento audio: https://t.me/LaBottegaDelVasaio

Verranno da oriente e da occidente e siederanno a mensa nel regno di Dio.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 13, 22-30
 
In quel tempo, Gesù passava insegnando per città e villaggi, mentre era in cammino verso Gerusalemme. Un tale gli chiese: «Signore, sono pochi quelli che si salvano?».
Disse loro: «Sforzatevi di entrare per la porta stretta, perché molti, io vi dico, cercheranno di entrare, ma non ci riusciranno.
 
Quando il padrone di casa si alzerà e chiuderà la porta, voi, rimasti fuori, comincerete a bussare alla porta, dicendo: “Signore, aprici!”. Ma egli vi risponderà: “Non so di dove siete”. Allora comincerete a dire: “Abbiamo mangiato e bevuto in tua presenza e tu hai insegnato nelle nostre piazze”. Ma egli vi dichiarerà: “Voi, non so di dove siete. Allontanatevi da me, voi tutti operatori di ingiustizia!”. Là ci sarà pianto e stridore di denti, quando vedrete Abramo, Isacco e Giacobbe e tutti i profeti nel regno di Dio, voi invece cacciati fuori.
 
Verranno da oriente e da occidente, da settentrione e da mezzogiorno e siederanno a mensa nel regno di Dio. Ed ecco, vi sono ultimi che saranno primi, e vi sono primi che saranno ultimi».

Parola del Signore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.