don Cristiano Mauri – Commento al Vangelo del 17 Settembre 2021

111

  Donne, uomini e Vangelo.

Il commento al Vangelo del giorno di don Cristiano Mauri.

C’erano Pietro, Giacomo e Giovanni, la cerchia ristretta all’interno dei Dodici. I tre con i quali Gesù stabilisce una relazione privilegiata.

E poi ci sono Maddalena, Giovanna e Susanna. La corrispondenza è troppo evidente per essere casuale.

Evidente e clamorosa. Anzi, rivoluzionaria a ben vedere. Considerata la presenza delle donne alla crocifissione, alla sepoltura e alla tomba vuota, proprio quando i Dodici letteralmente spariscono, la loro figura diventa imponente, decisamente troppo.

Scrive F. Bovon nel suo commentario a Luca: «Per la sensibilità del tempo la libertà che Gesù si prende di chiamare delle donne come discepole è del tutto inconcepibile e la libertà di queste donne che lascino il loro ambiente familiare per unirsi alla comunità attorno a Gesù non lo è di meno».

Ma nemmeno la chiesa delle origini resse un simile urto alle categorie del suo tempo.

Ancora Bovon dice: «Che le donne siano state confinate in attività di diaconia corrisponde alla tendenza della chiesa, ma non alle intenzioni di Gesù. È certo che la Maria di Magdala storica è stata testimone della risurrezione, privilegio che successivamente le è stato negato; Luca stesso la relega nelle attività pratiche. La donna aveva solo un ruolo marginale nella società del tempo. Mentre una simile situazione di sfavore spinge il Gesù storico a cercare la compagnia di Maria di Magdala, la memoria della chiesa ha ristretto questi legami unicamente ai piani agiografico e apologetico».

Che Il Vangelo dovesse essere annunciato, vissuto e interpretato intrecciando maschile e femminile in piena armonia, pari dignità ed uguali responsabilità era nella volontà di Gesù.

C’è ancora molto da fare per realizzarla appieno.

[…] Continua qui…

Il sito di don Cristiano

Iscriviti alla mailing list: https://vangelodelgiorno.labottegadelvasaio.net/iscriviti/


Articolo precedentedon Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 17 Settembre 2021
Articolo successivoRendici umili servi di tutti!