don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del giorno, 8 Ottobre 2019

290

Dal Vangelo di oggi:

«Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti». (Lc 10,40)

Marta, non era più semplice se mezz’ora prima di inviperirti andavi tu da Maria e le dicevi: “dai, dammi una mano che ho voglia di venire anch’io ad ascoltare Gesù”? E invece no. 

Ma diventare discepoli  significa anche provare a chiudere l’ufficio “complicazione cose semplici”. Tu, Gesù rendi la parola a noi muti.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Marta lo ospitò. Maria ha scelto la parte migliore.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 10, 38-42

In quel tempo, mentre erano in cammino, Gesù entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo ospitò.
Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai piedi del Signore, ascoltava la sua parola. Marta invece era distolta per i molti servizi.
Allora si fece avanti e disse: «Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti». Ma il Signore le rispose: «Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una cosa sola c’è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta».

Parola del Signore.

Commento a Cura di don Claudio Bolognesi (Diocesi di Faenza)