don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del giorno, 7 Novembre 2019

4

Dal Vangelo di oggi:

“… vi è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte”. (Lc 15,10)

In cielo ci sarà di continuo una gran festa. Proprio quella festa è il cielo. Perché crediamo e speriamo che in ogni momento almeno un peccatore si converte. E se quello non è uno di noi, fa che siamo tra chi accoglie e gioisce (mai allontana).

Commento a Cura di don Claudio Bolognesi (Diocesi di Faenza)

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 15, 1-10
 
In quel tempo, si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro».
Ed egli disse loro questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l’ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini, e dice loro: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta”. Io vi dico: così vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte, più che per novantanove giusti i quali non hanno bisogno di conversione.
Oppure, quale donna, se ha dieci monete e ne perde una, non accende la lampada e spazza la casa e cerca accuratamente finché non la trova? E dopo averla trovata, chiama le amiche e le vicine, e dice: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la moneta che avevo perduto”. Così, io vi dico, vi è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte».

Parola del Signore

Articolo precedentePer la Famiglia – Breve commento al Vangelo di oggi, 7 Novembre 2019
Articolo successivodon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 7 Novembre 2019