don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del giorno, 28 Settembre 2019

4

Dal Vangelo di oggi:

“E tutti restavano stupiti di fronte alla grandezza di Dio. Mentre tutti erano ammirati di tutte le cose che faceva…” (Lc 9,43)

“Stupiti”, “ammirati”… Sono due verbi bellissimi. 

Con una controindicazione: cosa rimane quando passano? 

Fa’ che rimanga il desiderio di seguirTi. 

La decisione di ascoltarTi. 

Sempre.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Il Figlio dell’uomo sta per essere consegnato. Avevano timore di interrogarlo su questo argomento.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 9, 43b-45

In quel giorno, mentre tutti erano ammirati di tutte le cose che faceva, Gesù disse ai suoi discepoli: «Mettetevi bene in mente queste parole: il Figlio dell’uomo sta per essere consegnato nelle mani degli uomini».

Essi però non capivano queste parole: restavano per loro così misteriose che non ne coglievano il senso, e avevano timore di interrogarlo su questo argomento.

Parola del Signore

Articolo precedenteMonastero di Bose – Commento al Vangelo del giorno – 28 Settembre 2019
Articolo successivoRobert Cheaib – Commento al Vangelo del 28 Settembre 2019