don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del giorno, 27 Agosto 2019

172

Dal Vangelo di oggi:

“Guide cieche, che filtrate il moscerino e ingoiate il cammello!” (Mt 23,24)

Siamo chiamati a divenire “guide”. Se non altro di noi stessi. Aiutaci intanto a vederli, a riconoscerli, i cammelli che stiamo mandando giù. E se non riusciamo ad evitare certi bocconi, fa’ che non ci crediamo bravi solo perché travestiamo da cammelli quei moscerini che ci viene naturale o ci fa paura ingoiare.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Queste erano le cose da fare, senza tralasciare quelle.

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 23, 23-26

In quel tempo, Gesù parlò dicendo:

«Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pagate la decima sulla menta, sull’anéto e sul cumìno, e trasgredite le prescrizioni più gravi della Legge: la giustizia, la misericordia e la fedeltà. Queste invece erano le cose da fare, senza tralasciare quelle. Guide cieche, che filtrate il moscerino e ingoiate il cammello!

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma all’interno sono pieni di avidità e d’intemperanza. Fariseo cieco, pulisci prima l’interno del bicchiere, perché anche l’esterno diventi pulito!».

Parola del Signore