don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del giorno, 23 Agosto 2019

9

Dal Vangelo di oggi:
Il secondo (comandamento) poi è simile a quello: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. (Mt 22,39)

Perché «simile»? 
Perché amare gli altri è la prima cosa che c’insegni e ci chiedi. 
Perché non possiamo dire di amare Te che non vediamo 
se non amiamo il fratello che abbiamo davanti. 
In definitiva però, perché Ti sei fatto uomo. 
E ogni uomo, a partire dai noi stessi, è luogo della Tua presenza.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Amerai il Signore Dio tuo, e il tuo prossimo come te stesso.

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 22, 34-40

In quel tempo, i farisei, avendo udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducèi, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?».
Gli rispose: «”Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente”. Questo è il grande e primo comandamento. Il secondo poi è simile a quello: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti».

Parola del Signore

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.