don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del giorno, 15 Luglio 2019

134

Riflessione al brano del Vangelo della domenica a cura di don Claudio Bolognesi

Dal Vangelo di oggi:

“Chi ama padre o madre più di me, non è degno di me…” (Mt 10,37)

È ovvio che amiamo genitori, figli amici più di Te. O perlomeno quello che proviamo per loro lo sentiamo con più forza. Ma possiamo riconoscere che sono doni Tuoi. Ringraziamo Te perché ce li doni. Chiediamo aiuto a Te per imparare ad amarli, per accoglierli.

Ecco… così funziona.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Sono venuto a portare non pace, ma spada.

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 10, 34-11.1

In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli:
«Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; sono venuto a portare non pace, ma spada. Sono infatti venuto a separare l’uomo da suo padre e la figlia da sua madre e la nuora da sua suocera; e nemici dell’uomo saranno quelli della sua casa.
Chi ama padre o madre più di me, non è degno di me; chi ama figlio o figlia più di me, non è degno di me; chi non prende la propria croce e non mi segue, non è degno di me.
Chi avrà tenuto per sé la propria vita, la perderà, e chi avrà perduto la propria vita per causa mia, la troverà.
Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato.
Chi accoglie un profeta perché è un profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto perché è un giusto, avrà la ricompensa del giusto.
Chi avrà dato da bere anche un solo bicchiere d’acqua fresca a uno di questi piccoli perché è un discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa».
Quando Gesù ebbe terminato di dare queste istruzioni ai suoi dodici discepoli, partì di là per insegnare e predicare nelle loro città.

Parola del Signore.