don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 4 Marzo 2021

207

Dal Vangelo di oggi:
“Padre Abramo, abbi pietà di me e manda Lazzaro a intingere nell’acqua la punta del dito e a bagnarmi la lingua, perché soffro terribilmente in questa fiamma”. (Lc 16,24)

Epulone credeva che non ci potesse essere posto per Lazzaro alla sua mensa. Così ora crede che non ci sia posto per lui in cielo. Pensiamo in piccolo, è questo il problema. E amiamo in piccolo. Allarga la nostra mente e il nostro cuore!

Articolo precedentep. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 4 Marzo 2021
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 4 Marzo 2021