don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 30 Maggio 2020

52

Dal Vangelo di oggi:
Si diffuse perciò tra i fratelli la voce che quel discepolo non sarebbe morto. Gesù però non gli aveva detto che non sarebbe morto, ma: «Se voglio che egli rimanga finché io venga, a te che importa?». (Gv 21,23)

A volte noi cristiani parliamo della Chiesa come se sia la nostra ultima preoccupazione. Come se debba esistere per sempre, con la paura che non sia vero. Esiste per Te. Rimarrà fino al Tuo ritorno. Fino a quando ci sarà necessità di portare a Te.


Articolo precedenteCommento al Vangelo per bambini di domenica 31 Maggio 2020 – don Roberto Fiscer
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 30 Maggio 2020