don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 28 Febbraio 2020

120
Dal Vangelo di oggi:
Allora gli si avvicinarono i discepoli di Giovanni e gli dissero: 
«Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?». (Mt 9-14)
 
Quando sappiamo qualcosa meglio degli altri, quando facciamo qualcosa di buono non vediamo l’ora di raccontarlo. E che gusto c’è se gli altri non sanno, se non sono stati capaci di fare altrettanto? È che a volte lo facciamo anche con Te. Da stolti, siamo disposti a insegnarti molto. 
Eppure anche allora, se Ti ascoltiamo, ampli i nostri orizzonti, liberi i nostri cuori e le nostre menti.

Quando lo sposo sarà loro tolto, allora digiuneranno.
Dal Vangelo secondo Matteo Mt 9, 14-15 In quel tempo, si avvicinarono a Gesù i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?». E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno». Parola del Signore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.