don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 27 Febbraio 2020

151

Dal Vangelo di oggi:
«Il Figlio dell’uomo – disse – deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, 
venire ucciso e risorgere il terzo giorno». (Lc 9,22)

È come se stessimo portando ad un malato il medicinale che può guarirlo. 
E i suoi famigliari, i dottori non ci lasciano neppure entrare in casa. 
La Tua sofferenza, la Tua passione è quando davanti ad una decisione non accogliamo la Tua Parola di giustizia, di verità e di amore.


Chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà.
Dal Vangelo secondo Luca Lc 9, 22-25 In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Il Figlio dell’uomo deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno». Poi, a tutti, diceva: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. Chi vuole salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà. Infatti, quale vantaggio ha un uomo che guadagna il mondo intero, ma perde o rovina se stesso?». Parola del Signore