don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 23 Gennaio 2020

316

Dal Vangelo di oggi:
“In quel tempo, Gesù, con i suoi discepoli si ritirò presso il mare e lo seguì molta folla dalla Galilea”. (Mc 3,7)

Tanta gente Ti cerca… fa piacere ma è anche faticoso. 
La folla cerca di manipolarti: dà molto ma chiede ancora di più. 
Tu porti pazienza, Ti prendi cura di tutti ma li porti a giocare sul Tuo terreno. 
Non ci abbandoni ma continui a portare avanti il Tuo progetto di salvezza. 
A dettare Tu le regole.


Gli spiriti impuri gridavano: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 3, 7-12 In quel tempo, Gesù, con i suoi discepoli si ritirò presso il mare e lo seguì molta folla dalla Galilea. Dalla Giudea e da Gerusalemme, dall’Idumea e da oltre il Giordano e dalle parti di Tiro e Sidòne, una grande folla, sentendo quanto faceva, andò da lui. Allora egli disse ai suoi discepoli di tenergli pronta una barca, a causa della folla, perché non lo schiacciassero. Infatti aveva guarito molti, cosicché quanti avevano qualche male si gettavano su di lui per toccarlo. Gli spiriti impuri, quando lo vedevano, cadevano ai suoi piedi e gridavano: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse. Parola del Signore