don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 21 Marzo 2020 – Lc 18, 9-14

149

Dal Vangelo di oggi:
Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: “O Dio, abbi pietà di me peccatore”. (Lc 18,13)

Non sempre riusciamo a cambiare. Tante volte ci sembra di rimanere negli stessi peccati. Ma verrà un giorno in cui saremo sollevati dal fardello che ci viene dal cadere sui soliti passi. Nell’attesa, aiutaci a non chiudere gli occhi su ciò che siamo. Senza farci sconti, ma guardando a noi stessi con i medesimi occhi misericordiosi con cui lo fai Tu.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.