don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 21 Marzo 2020 – Lc 18, 9-14

207

Dal Vangelo di oggi:
Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: “O Dio, abbi pietà di me peccatore”. (Lc 18,13)

Non sempre riusciamo a cambiare. Tante volte ci sembra di rimanere negli stessi peccati. Ma verrà un giorno in cui saremo sollevati dal fardello che ci viene dal cadere sui soliti passi. Nell’attesa, aiutaci a non chiudere gli occhi su ciò che siamo. Senza farci sconti, ma guardando a noi stessi con i medesimi occhi misericordiosi con cui lo fai Tu.