don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 20 Aprile 2020

154

Dal Vangelo di oggi:
Costui andò da Gesù, di notte, e gli disse: «Rabbì, sappiamo che sei venuto da Dio come maestro; nessuno infatti può compiere questi segni che tu compi, se Dio non è con lui». (Gv 3,2)

Con Nicodemo, che nonostante le sue paure Ti ha riconosciuto come maestro e uomo di Dio, non perdi tempo né a sgridarlo né a fargli i complimenti. Gli proponi una meta ulteriore: rinascere dallo Spirito. Perché Tu vuoi che andiamo avanti. Che scopriamo le meraviglie della vita con Te. 

Quello ci darà la forza di superare le nostre paure. Quello è il complimento più grande.