don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 17 Marzo 2020 – Mt 18, 21-35

4

Dal Vangelo di oggi:
“Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto. Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello. (Mt 18, 34-35)

Che non vuole dire perdonare perché siamo innamorati di lui. Nè che ci stia tanto simpatico, ci venga spontaneo o sentiamo la necessità di farlo. Vuole dire che anche se facciamo tanta fatica, lo perdoniamo perché siamo consapevoli di quanto Tu, Dio, perdoni a noi E non possiamo fare altro di giusto, di ragionevole.