don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 13 Settembre 2020

30

Dal Vangelo di oggi:
“Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito”. (Mt 18,27)

Il padrone è stato capace di ascoltare il servo. Lo stesso servo non sarà capace di fare altrettanto. La differenza, nel perdono, la fa la capacità di capire le ragioni dell’altro. Di accettare di fare un cammino insieme, creditore e debitore.


Articolo precedenteCommento al Vangelo di domenica 13 Settembre 2020 – d. Giacomo Falco Brini
Articolo successivoFabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 13 Settembre 2020