don Antonio Savone – Commento al Vangelo del 28 Novembre 2021

109

Lo sballo o la veglia?

La vita, al dire di Gesù, dipende dalla qualità della preghiera: essa, infatti, mi fa scorgere la luce nelle tenebre, il progetto nella disarmonia, la speranza quando prevale l’angoscia. La preghiera non altera le situazioni ma permette di attraversarle senza perdere di vista l’oltre, la meta, il senso.


AUTORE: don Antonio SavoneFONTE CANALE YOUTUBETELEGRAM

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 28 Novembre 2021
Articolo successivodon Luigi Maria Epicoco – Adventus, in cammino verso il Natale di Gesù – Prima puntata: Trauma