don Antonio Savone – Commento al Vangelo del 21 Novembre 2021

35

Pilato crede che nella vita si emerga dimostrando quello che si è ad ogni costo, Gesù attesta, invece, che si vince con la grazia dei gesti, l’armonia dello sguardo, la bellezza del tratto, non dimostrando di essere qualcuno ma mostrando quanto di più vero c’è nel cuore. Sta qui la differenza tra potere e regalità: il potere scade sovente nel dispotismo, la regalità traspare dalla bellezza con cui stai in ogni situazione.

L’amore non è amato – N.S. Gesù Cristo re dell’universo


AUTORE: don Antonio SavoneFONTE CANALE YOUTUBETELEGRAM

Articolo precedenteGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 21 Novembre 2021
Articolo successivoCommento al Vangelo del 21 Novembre 2021 – Don Francesco Cristofaro