don Antonio Savone – Commento al Vangelo del 20 Marzo 2022

86

- Pubblicità -

Il perché e il come

Il tempo non è un vuoto recipiente in cui continuare a fare disamine sull ‘accaduto. Esso è l’occasione a noi offerta da Dio per passare dalla condanna di ciò che accade all’impegno a essere strumenti di bene, ciascuno per la sua parte. Smettere i panni del giudice e assumere, invece, quelli di chi inizia a estirpare la radice di male presente nel proprio cuore.


AUTORE: don Antonio SavoneFONTE CANALE YOUTUBETELEGRAM

Articolo precedenteGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 20 Marzo 2022
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 19 Marzo 2022