don Antonio Savone – Commento al Vangelo del 18 Luglio 2021

25

L’etica dello sguardo

Solo chi sa stare in una solitudine colmata dalla preghiera sa stare anche nella compagnia degli uomini come segno della presenza amica di Dio; solo quanti sono stati illuminati da una Parola percepita nel silenzio e divenuta centro di interesse del proprio esistere, possono esprimere una parola di consolazione e ricca di senso.

Link al video


AUTORE: don Antonio SavoneFONTE CANALE YOUTUBETELEGRAM

Articolo precedenteGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 18 Luglio 2021
Articolo successivodon Cristiano Marcucci – Commento al Vangelo del 18 Luglio 2021