Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 9 Ottobre 2021

64

La fede unisce più del sangue.
Anche altre volte Gesù lo dice chiaramente.
I legami di sangue sono importanti, ma quelli di fede sono più forti. Danno una identità e un’appartenenza che sono eterni.

Eppure, dobbiamo fare i conti con credenti che non sanno parlare delle cose di Dio come se ci fosse un tabù o una vergogna a pregare insieme o a parlare di una pagina del vangelo. Sembra, infatti, che certi discorsi siano più facili da fare in chiesa e con estranei.

La preghiera in comune, al limite, si riduce ad un segno della croce durante i pasti… poi il rapporto con il Signore è ridotto ad un rapporto intimistico più che intimo… insomma, privato.

La condivisione della fede, invece, quando avviene unisce, crea intimità, rafforza e fa innalzare la qualità della relazione perché la porta a toccare il cielo.

Se anche tu preghi lo stesso Dio non siamo poi così lontani!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 9 Ottobre 2021
Articolo successivoSebastián Puyal – Commento al Vangelo del 9 Ottobre 2021