Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 9 Marzo 2022

103

- Pubblicità -

Se gli abitanti di Ninive si convertono, inaspettatamente, dopo avere ascoltato la predicazione che Giona, addirittura controvoglia e dopo tante peripezie, finalmente riesce a fare, figuriamoci se non dobbiamo convertirci noi che con Gesù abbiamo molto più di una predicazione e molto più di Giona!!!

E, invece, ancora oggi ci capita di avere il cuore chiuso nonostante il Signore continui ad operare prodigi nella nostra vita!

Insomma, il vangelo di oggi potrebbe semplicemente essere sintetizzato così: ma come fai a non cambiare vita… come fai a continuare ad avere il cuore duro… come fai a continuare a non perdonare… a continuare ad essere egoista… a lamentarti, nonostante tutta la misericordia che Dio ha riversato su di te? Nonostante quello che il Signore ha fatto nella tua vita?

Il centro del messaggio del vangelo di oggi è la ingratitudine. Spesso ci comportiamo come persone che hanno una memoria molto breve… come persone che non hanno ricevuto tanta grazia. Come fai ad avere dimenticato quello che Dio ha fatto a te, alla tua vita?

C’è da rimanere a bocca aperta… c’è da rattristarsi: Dio più volte ti ha dimostrato il Suo amore e tu lo hai dimenticato!

Il vangelo di oggi ci invita a fermarci e a farci un profondo esame di coscienza… ricordando, non tanto i nostri peccati, ma la sua misericordia: se Dio ha agito nella tua vita, tu non puoi comportarti come se ciò non fosse accaduto. Comportati con gli altri per come Dio si è comportato con te! E il mondo sarà più bello!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 9 Marzo 2022
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 9 Marzo 2022