Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 8 Giugno 2022

64

- Pubblicità -

Gesù lavora per accrescimento… la fede è attrazione… e se c’è qualcosa da eliminare… è solo zavorra per andare più in alto!

Gesù è venuto dare compimento… pienezza e quando l’uomo riesce a sentire anche semplicemente un po’ di pienezza e libertà… fa di tutto per seguirla… conquistarla… viverla in pieno.

Certo, compimento, non significa assenza di problemi. La fede non è un parafulmine… uno scudo che ci preserva dalle difficoltà e dalla sofferenza, ma è una strada, anche difficile, che ci aiuta ad attraversarle queste difficoltà e sofferenze. 

La pienezza che ci è venuto a portare Gesù non è assenza di dolore… ma è vita colma di tanto amore che il dolore viene consolato e le difficoltà vengono relativizzate. 

Più dai spazio a Dio… più non trova posto ciò che di Dio non è!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

- Pubblicità -

Image by blenderfan from Pixabay

 

Articolo precedenteGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 8 Giugno 2022
Articolo successivola Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 8 Giugno 2022