Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 8 Agosto 2020

127

Vangelo bello come sempre pieno di spunti e provocazioni…
Oggi, nella meditazione, mi sono soffermato su due importanti considerazioni che è sempre utile ricordare…

1- Possiamo essere uomini e donne di preghiera… possiamo essere persone esperte delle “cose di Dio”… possiamo essere anche persone di carità e con carismi particolari… ma non dobbiamo MAI dimenticare che è Gesù che opera… è Gesù che tocca i cuori… è Gesù che salva.
La gente cerca i preti… i “carismatici di turno” ma ha bisogno di Lui…
La gente si lega ai preti… ai “carismatici di turno”… ma ha bisogno di Lui…
Non sempre noi preti o “carismatici di turno” siamo in grado di gestire questa dimensione… e spesso la mettiamo a bada con la falsa umiltà…

2- La preghiera e la fede vanno a braccetto… non si può pregare per abitudine… non si può pregare semplicemente per passatempo… non si può pregare solo per dire parole e formule come se fossero formule magiche…
Dimmi come preghi e ti dirò che fede hai…
Dimmi quale Dio preghi (Dio genio della lampada… Dio tappabuchi… Dio ricarica batterie… Dio nostra disperazione…) e ti dirò che fede hai…
Si può anche pregare per avere fede… ma, forse, la vera preghiera è manifestazione della propria fede…

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso
FONTE:
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER

Image by blenderfan from Pixabay