Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 7 Settembre 2021

61

Gesù sceglie i dodici dopo avere passato tutta la notte sul monte a pregare Dio. Tra i dodici sceglie anche Giuda che lo tradirà. Gli altri non erano dei santi e lo hanno fatto molto penare ma poi, bene o male, sono cresciuti nella fede… nella fiducia… nella comprensione della volontà di Dio.

Sceglie Giuda che lo tradisce… Che succede? La preghiera ha fatto cilecca? Ha fatto cilecca il suo discernimento?

Niente di tutto questo. La preghiera non è un atto magico, non cambia né il cuore di Dio, né quello degli altri… cambia, semmai, il cuore di chi prega, dilatandolo e predisponendolo alla comprensione della volontà di Dio.

Giuda, allora, come scelta dei dodici rientrava nella volontà di Dio… ma poi, come doveva agire, cosa fare dopo essere stato scelto, non dipendeva né da Dio, né da Gesù… ma solo da lui.

Ci sono delle cose che dipendono da te. Fai di tutto per farle secondo il cuore di Dio. Tutto ciò che non dipende da te… affidalo a Lui.

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 7 Settembre 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 7 Settembre 2021