Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 7 Maggio 2022

61

- Pubblicità -

Questa parola è dura. È dura avere una relazione forte e permanente con Gesù… è dura condividere la sua missione… è dura accettare di essere chiamati non tanto a sfamare, quanto a diventare pane… cibo… per gli altri… è dura vivere spendendosi per gli altri e non comandare o sopraffarli…

È dura, sì, ma è liberante… rende felici… dà pienezza… dà salvezza. Ma è dura e non tutti hanno scelto di seguirlo fino in fondo. C’è, infatti, chi… dopo averlo conosciuto… dopo averlo seguito… dopo essere stato suo discepolo… adesso decide di andarsene… perché è dura!

E Gesù che fa? Si strappa le vesti? Lo prega di ripensarci o di tornare indietro? Accetta un compromesso? Abbassa le richieste del vangelo?
No! assolutamente no! lascia liberi. Perché il vero amore lascia liberi. Accetta il rifiuto!

Seguire il Signore non è facile… fare scelte di fede… oggi, soprattutto, è controcorrente… ma noi non siamo cristiani per seguire le correnti… le mode… le scorciatoie. Siamo cristiani per seguire il Signore, perché ci sentiamo amati da lui … per imparare ad amare veramente…

La verità non sempre è comoda, non sempre è facile da vivere, ma sempre… sempre… rende felici e dà salvezza.

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

- Pubblicità -

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 7 Maggio 2022
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 7 Maggio 2022