Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 7 Luglio 2020

168

Il male si inserisce nella nostra vita in tantissimi modi… è multiforme e diversi sono i sintomi e le conseguenze dell’azione del maligno nella nostra vita e nelle nostre relazioni.

Ci spaventiamo sicuramente per le manifestazioni diaboliche… quando vendiamo, ad esempio, le manifestazioni di un posseduto davanti alla eucarestia o alla preghiera… ma queste manifestazioni sono, in realtà, le più innocue, nel senso che sono evidenti… in questi casi il male è chiaro… evidente… visibile…

Dovremmo, invece, preoccuparci maggiormente di tutte quelle manifestazioni nascoste… camuffate… ambigue… non immediatamente riconoscibili… perché in questi casi il maligno agisce indisturbato, causando danni alla persona e nelle sue relazioni.

Un’azione del maligno è quella di rendere la persona muta, dove per muta non intendiamo che non sappia parlare, ma che non sappia o non voglia chiamare le cose per nome.

Muti siamo noi quando nascondiamo o ci nascondiamo una vertà…
Quando il nostro non parlare diventa omertoso, complice e connivente…
Muti quando il parlare significherebbe rimettere in discussione e preferiamo rimanere muti piuttosto che chiedere aiuto…
Muti quanod non abbiamo il coraggio di fare una correzione fraterna!

Gesù libera da questo tipo di male…. Il come non lo sappiamo e non ci interessa… ciò che a noi interessa è sapere che più intimo è il nostro rapporto con Lui, più diventa chiaro cosa c’è che non va nella nostra vita… e a quel punto, parlare sarà un’esigneza!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso
FONTE:
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER

Image by blenderfan from Pixabay