Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 6 Luglio 2020

182

E’ il vangelo della speranza… la buona notizia che non è mai l’ultima parola quella della sofferenza e della morte.

Due miracoli che devono, come ogni miracolo, farci pensare ad altro… portarci più in là.

Ci sono situazioni e cose per le quali pensiamo non ci sia più nulla da fare… ci sono persone che etichettiamo definitivamente in una maniera senza dare altre possibilità. “Sei sempre lo stesso…”, “non cambierai mai…”, “hai sbagliato, per me sei morto…”, ma anche, “non ce la farò mai…”, etc.
L’etichetta… il pregiudizio… uccidono, inchiodano quella persona ad una realtà che non può cambiare!

E, invece, no! Non è così… c’è sempre un’altra possibilità… Gesù ci insegna che neanche la morte è definitiva, perché deve esserlo il tuo giudizio su una situazione o una persona?

Gesù ci insegna che a volte, per il cambiamento, è necessario attendere… pazientare… e spesso, se il cambiamento non avviene è perché non siamo andati verso la direzione giusta… non abbiamo cercato la soluzione giusta… abbiamo perso tempo in cose non sane e non buone…
Il vangelo di oggi ci dice che solo Gesù salva… solo Gesù ci fa capire qual è la soluzione ai nostri problemi… non perdere tempo… chiedi aiuto!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso
FONTE:
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER

Image by blenderfan from Pixabay