Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 5 Ottobre 2020

264

La vita eterna… il massimo che possiamo avere… ciò a cui dovremmo aspirare…
Di fatto… è alla portata di tutti… non ci vengono chieste cose straordinarie… non ci sono chiesti chissà quali sacrifici…

Il vangelo di oggi ci apre, concretamente, la strada alla vita eterna!

La vita eterna riguarda il nostro rapporto con Dio. Lui è la sorgente di tutto. Non si tratta di fare opere buone… non si tratta di fare carità o volontariato… si tratta di restituire un amore che viene da Lui. Il cristiano fa il bene perché questo bene lo riceve da Dio…
Questa è la vera differenza tra la carità cristiana e la filantropia. La differenza principale sta proprio nella motivazione… nella gratuità…

Il discepolo di Gesù manifesta il suo amore verso Dio proprio facendosi prossimo del più fragile… indipendentemente dalla sua origine…

La parabola del samaritano ci insegna proprio questo… amare Dio si concretizza nell’avere i suoi occhi per vedere le necessità dei fratelli… avere il suo cuore per sentirne la compassione… e quando ti accorgi del dolore dell’altro e lo senti anche… non puoi rimanere indifferente. Questo dolore diventa “cosa” tua e per alleviarlo sei disposto a fare tutto quanto è nelle tue possibilità… cambiare i piani… usare il tuo tempo… i tuoi soldi… insomma…

Se ami veramente Dio entri in relazione con la sofferenza del fratello… entri in relazione col fratello in sofferenza… perché questa sofferenza… è anche la sofferenza di Dio!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso
FONTE:
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER

Image by blenderfan from Pixabay