Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 4 Ottobre 2020

205

Arriverà sempre il tempo del raccolto nella nostra vita… e non possiamo mai raccogliere ciò che non abbiamo curato. Perché se vogliamo portare frutto… dobbiamo prenderci cura della nostra vita…

Non basta seminare… chi si intende di campi… di raccolti… di vigna… sa che oltre alla semina c’è una cura da fare costantemente… altrimenti il raccolto non potrà essere buono.

Fuori dalla parabola possiamo dire che il terreno lo mette Dio… ma anche il seme lo ha messo Lui… perché ognuno di noi è speciale ai suoi occhi… perché ognuno di noi ha caratteristiche… ha carismi… ha doni personali che vanno valorizzati e vissuti all’interno della propria storia… delle proprie relazioni.

Il terreno e il seme li ha messi Dio… e Lui stesso si prende cura di noi, perché ci dà continuamente delle opportunità… a noi spetta cogliere queste opportunità e non perdere le occasioni per portare frutto… anzi spesso queste occasioni… queste opportunità sono proprio quelle che “scartiamo”… mettiamo da parte… eliminiamo o vogliamo eliminare dalla nostra vita… e, invece, sono proprio situazioni chiave… “testate d’angolo”.

Insomma… un litigio… un tradimento… una malattia… situazioni che noi vorremmo scartare… possono diventare occasioni per chiedere scusa… per perdonare… per comprendere ciò che è essenziale… per crescere… per amare…

Cosa vogliamo fare della nostra vita? Pensiamo davvero di farne quello che vogliamo o iniziamo a pensare che abbiamo una missione?

Dio ci chiederà proprio questo: ti ho dato tanti doni personali… e tante opportunità… e tu? hai saputo riconoscere i tuoi doni? Hai saputo vivere la tua vita come una continua opportunità per amare?

Perché alla fine… se vuoi veramente portare frutto… devi sempre e semplicemente cogliere ogni occasione per amarti… per amare!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso
FONTE:
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER

Image by blenderfan from Pixabay