Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 30 Giugno 2021

71

Che strano questo episodio del vangelo… contiene tante stranezze…

Intanto, non è Gesù che va a disturbare gli indemoniati… ma sono loro che sono come infastiditi dalla presenza nei paraggi di Gesù…

Non è Gesù che scaccia i demoni… sono loro che gli chiedono di andare dentro i porci…

Questi dati, questi elementi, forse non significano nulla di quello che ho pensato… ma sicuramente mi hanno sollecitato alcune considerazioni.

Ci vuole tanta pazienza per cambiare… ci vuole tempo… ci vuole anche una certa serenità.

Non c’è compatibilità tra male e bene… non ci sono mezze misure… non esiste compromesso: se una cosa è male… è male.

L’unica possibilità è… il movimento, anche minimo, verso il cambiamento.

Mi spiego meglio.

Gli indemoniati non vanno da Gesù chiedendo pietà… chiedendo una possibilità. No! anzi, sono pieni di ira perché la Sua presenza chiaramente li disturba. Se gli fossero andati incontro chiedendo udienza… chiedendo un confronto… manifestando un pentimento… un desiderio di cambiamento… avrebbero ottenuto la salvezza!

Quando sono nell’errore… ho due possibilità:
1- Perseverare nell’errore;
2- ammetterlo e cercare di cambiare atteggiamento… o anche, se possibile, di riparare al male… all’errore. O anche semplicemente mettermi in discussione, farmi venire il dubbio… confrontarmi con altri.

Questa seconda possibilità significa tenere la porta aperta ad un possibile cambiamento…

La grazia… la conversione… bussano sempre… continuamente… senza stancarsi… riescono ad entrare anche da un minimo spiraglio… da una più piccola fessura… ma non forzeranno mai una porta chiusa, perché il bene più grande è la libertà.

Se non fossimo liberi… saremmo burattini. Dio ci ama… e l’amore è libertà!

Se continui a parlare solo con te stesso ti darai sempre ragione… se vuoi veramente metterti in discussione… accetta un confronto!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 30 Giugno 2021
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 30 Giugno 2021