Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 3 Settembre 2020

144

Dio fa rinascere vita dove l’uomo fallisce.

Il fallimento dell’uomo non è l’ultima parola… non è mai l’ultima parola quella dell’uomo. L’ultima parola la mette Dio… ed è sempre una parola di vita… di speranza… una parola feconda.

Non tutto ciò che fa l’uomo è da buttare, sia chiaro, ma ci sono certi fallimenti che l’uomo vive proprio per avere tenuto fuori Dio dalla propria vita… dai propri progetti… dalle proprie situazioni e dalle proprie relazioni…

Spesso capita che facciamo i conti senza Dio e quando poi stiamo per crollare lo invochiamo disperati per avere un aiuto… è proprio nella fase del progetto che dobbiamo considerare Dio… è quando pensiamo le cose o dobbiamo fare delle scelte che dovremmo farlo davanti al tabernacolo… è proprio all’inizio di tutto che dovremmo invocare lo spirito ma non per chiedere la benedizione di Dio sui nostri progetti, programmi o sulla nostra volontà… ma per chiedere discernimento e sapienza per comprendere la Sua volontà…

Pietro pesca tutta la notte senza prendere nulla… e solo sulla parola di Gesù riesce a pescare tantissimo pesce. È chiaro… quando fa le cose da solo non ha risultato… quando le fa con Lui… quando si fida di Lui… ottiene tanto.

Non c’è altro da dire… è tutto molto chiaro!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso
FONTE:
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER

Image by blenderfan from Pixabay