Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 28 Giugno 2021

60

Il cristiano è chiamato a vivere sempre pronto a cambiare i propri schemi per fare la Sua volontà.
Le comodità… la tanificazione… non fanno parte della vita di chi ha deciso di seguire il Signore.

Il vero cristiano, infatti, è un uomo libero, capace di fare la volontà di Dio anche quando è lontana e diversa dalla propria e non perché il Signore non ci vuole felici… ma proprio per questo e proprio perché solo Lui sa dove sta la nostra felicità.

Purtroppo, ci fidiamo troppo di noi stessi e solo di noi stessi… purtroppo ci autoconvinciamo di alcune cose e sperimentiamo l’infelicità quando le cose non vanno come noi abbiamo sperato, come abbiamo pensato, come abbiamo previsto…

E Dio spesso “rovina” i nostri piani, anzi, ci sorprende perché li sovverte…

E, infine, anteporre qualcosa alla volontà di Dio significa perdere tempo e spesso ci prendiamo tanto tempo e troppe scuse per non fare ciò che il Signore ci chiede.

Seguire il Signore significa mettersi in gioco, essere disposti a fare anche ciò che non avevamo pensato… farci sorprendere dalla volontà di Dio anche quando è diversa dalla nostra!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 28 Giugno 2021
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 28 Giugno 2021