Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 27 Aprile 2020

222

Parole forti quelle di Gesù nel vangelo di oggi… parole che ci mettono in crisi… come sempre e che ci provocano perché aprono nella nostra mente e nel nostro cuore domande di senso molto profonde:

perché crediamo?
Cosa cerchiamo nella fede?

Tante cose nella nostra vita sono dei segni di qualcosa molto più grande e molto più importante ma noi ci fermiamo solo al segno… senza sapere andare oltre.

Tante volte si cerca Dio e la fede solo per soddisfare bisogni… solo per spegnere paure… solo per ottenere soluzioni ai nostri problemi…

Certo… non voglio essere ipocrita… non penso sia sbagliato cercare Dio per questo… penso sia sbagliato cercarlo SOLO per questo…
Non dobbiamo mai dimenticare che prima di rispondere alle nostre richieste… Dio ci parla. Prima di dire noi cosa deve fare Lui… è Lui che dice a noi qualcosa…
Non dobbiamo dimenticare che Dio non è il genio della lampada e che la preghiera non è magia…
Non dobbiamo dimenticare che “credere in colui che egli ha mandato” significa prima di tutto sentirci anche noi mandati… perché spesso… la soluzione dei problemi degli altri siamo noi.
Sì… Dio agisce nella storia chiamando noi…

La fede non può essere solo richiesta… manifesta una salvezza che diventa operativa nella vita degli altri… senza questa concretezza… la fede è solo teoria!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso
FONTE:
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER