Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 24 Maggio 2022

86

- Pubblicità -

Lo Spirito rende presente Gesù in una forma diversa da quella fisica ma altrettanto reale. È, infatti, grazie allo Spirito che abbiamo i sacramenti… è grazie allo spirito che la preghiera diventa esperienza di Grazia… è grazie allo Spirito Gesù si rende presente dove due o tre sono riuniti nel Suo nome!

Come il vento… non lo vedi ma ne sperimenti l’azione… perché lo senti nel tuo corpo… sposta gli oggetti… così lo Spirito, non lo vedi ma agisce… 

E sarà proprio la presenza dello Spirito a dimostrare che il vero peccato è non credere in Dio, che la vera giustizia è stare dalla parte della verità anche se costa e che il vero giudizio è riconoscere e smascherare l’azione del maligno!

Da credenti non temiamo la solitudine perché non siamo mai soli…

Non temiamo la persecuzione perché siamo sempre dalla parte della verità.

Non temiamo il giudizio perché la verità ci fa liberi.

Prenditi cura più della tua coscienza che della tua reputazione.

- Pubblicità -

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 24 Maggio 2022
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 24 Maggio 2022