Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 23 Maggio 2022

81

- Pubblicità -

Patti chiari, amicizia lunga. 

Gesù parla chiaramente e continuamente ce lo ricorda: vuoi seguirmi? Vuoi essere mio discepolo? Onori e oneri. Salvezza e persecuzione. Il pacchetto è completo!

Ricordiamoci, infatti, che come discepoli, noi seguiamo un perseguitato… un condannato… un crocifisso, sì risorto, ma sempre crocifisso e tutto questo per avere amato fino alla fine… testimoniato la verità fino alla fine… avere preso le difese degli ultimi e dei più poveri fino alla fine…

Niente compromessi, dunque! seguirlo significa sposare… imitare… riproporre il suo stile… fino alla fine. Per risorgere con Lui… occorre salire sulla croce.

La strada per la salvezza attraversa la croce. Non ci sono scorciatoie!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

- Pubblicità -

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 23 Maggio 2022
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 23 Maggio 2022