Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 23 Maggio 2021

85

Lo spirito rende presente Gesù nel cuore dell’uomo e all’interno della Chiesa.
Possiamo molto semplicemente pensare allo Spirito proprio in questi termini.
Avere lo Spirito… ricevere lo Spirito… invocare lo Spirito… non è altro che chiedere al Signore di rendersi presente nella nostra vita!
Ecco perché Gesù, proprio nel vangelo di oggi, parla dello spirito in questi termini: “darà testimonianza di me!” Perché sarà proprio lo spirito a ricordare ai discepoli (ri-cordare: portare dentro al cuore) l’insegnamento… le parole… la testimonianza… la presenza di Gesù stesso! Ecco perché Gesù dice: “prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà”.

Insomma, l’azione di Gesù non è terminata con la sua ascensione… Gesù continua ad agire nella vita della chiesa… nella vita dei credenti… proprio attraverso lo Spirito Santo che svolge una funzione molto importante, quella di paraclito.
Molto semplicemente spesso si traduce la parola “paraclito” con il termine di difensore… avvocato.
In realtà, per comprendere bene il significato della parola “paraclito” e quindi l’azione dello Spirito santo, dobbiamo fare riferimento all’originale greco della parola stessa.

Paraclito, infatti, proviene dal greco. È una parola composta da para e Kaleo e potremmo tradurre letteralmente come: parlare (kaleo) intorno… vicino. Potremmo dire quindi: sussurrare.
L’avvocato, infatti, era quello che parlava, sussurrava all’orecchio del suo assistito la difesa da adottare.
Ecco, lo Spirito santo, non fa altro che sussurrare al nostro cuore (parlare, suggerire, ispirare) gli insegnamenti di Gesù, ecco perché ci guida alla verità… perché non fa altro che ricordarci gli insegnamenti di Gesù.

Nella nostra vita ci capitano tante cose… belle e meno belle… facili e difficili… nella nostra vita ci troviamo a volte a fare i conti con l’imprevisto… ma anche con le nostre fragilità o con i nostri errori… i nostri sbagli o con la cattiveria degli altri…
Dovremmo imparare a chiedere… a invocare… a cercare lo Spirito Santo per accordarci con Gesù… per allineare il nostro cuore al suo… per connetterci con Lui, con il suo messaggio… con la sua Parola… con il suo insegnamento e capire così come comportarci… come reagire a ciò che ci è accaduto.
Lo Spirito Santo viene in tuo soccorso invocalo con fede e non rimarrai deluso.

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 23 Maggio 2021
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 23 Maggio 2021