Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 21 Gennaio 2021

64

Non si conosce Gesù attraverso il male… non deve essere il maligno a dirci chi è Gesù…

Gesù si conosce attraverso la sua opera… attraverso le testimonianze delle persone che lo hanno incontrato… che hanno sperimentato la sua Parola… il suo potere liberante.

Tutto inizia da una testimonianza… poi lo si incontra personalmente… e la vita cambia e quando cambia la vita lo segui… ovunque Egli ti porterà…

Le persone lo seguono da molto lontano… sono capaci di fare chilometri a piedi… sono capaci di fare grandi sacrifici pur di stare con Lui… alla sua presenza… ad ascoltare la Sua Parola…

Oggi è tutto più facile. Abbiamo le chiese a portata di mano… la messa ogni giorno… la preghiera e la Bibbia a portata di cellulare… eppure, troviamo sempre mille difficoltà a ritagliarci del tempo per stare alla Sua presenza… abbiamo mille alibi… c’è sempre qualcosa di più urgente!

Ma è davvero sempre così?
Oppure ci trinceriamo dietro un ragionamento per noi molto convincente ma che nasconde un modo di pensare completamente errato?

Spesso, infatti, il nostro ragionamento è: “Ma tanto Dio lo sa che ho tante cose da fare…”, oppure, “tanto Dio mi ama lo stesso anche se prego poco… lui conosce il mio cuore… sa che lo amo!”.

Questo ragionamento, per quanto convincente, nasconde un tranello. Infatti, da quello che diciamo, sembra quasi che la nostra preghiera sia fatta per Dio… per fargli un piacere… no!

Le nostre preghiere non aumentano la grandezza di Dio… non sono fatte per Lui, ma per noi!

Insomma… fin quando considererai la preghiera un dovere… troverai giustificazioni per non farla o per farla male… quando inizierai a capire che la preghiera ti cambia la vita… farai di tutto per stare alla Sua presenza!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 21 Gennaio 2021
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 21 Gennaio 2021