Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2022

87

- Pubblicità -

In questa pagina del vangelo c’è tutto… tutto quello che è necessario per comprendere cosa può significare essere credenti… essere discepoli di Gesù Risorto… cosa può significare avere celebrato la Pasqua…

Non siamo soli… Gesù è presente nella vita della Chiesa ogni volta che ci confrontiamo con la Sua Parola… ogni volta che la leggiamo, la ascoltiamo, la meditiamo, e cerchiamo di viverla, di “calarla” nella nostra vita.

Spesso riduciamo la preghiera ad una invocazione generica ad un amico immaginario… quando invece la Sua Parola parla alla nostra vita… chiamandoci a continua conversione.

Conversione… una parola che racchiude un cammino di cambiamento continuo… un continuo cambiamento di rotta… di direzione… perché sempre ne abbiamo bisogno… perché la direzione verso la quale è necessario dirigersi è quella che conduce al perdono dei peccati… dei nostri peccati.

Peccati, errori, fragilità, sbagli… chiamiamoli come vogliamo… basta che li chiamiamo per nome… basta che li riconosciamo… perché Dio può perdonare solo ciò che gli mettiamo davanti al suo cuore di Padre…

Cammina verso Dio e conoscerai meglio te stesso!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

- Pubblicità -


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Alessandro Farano – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2022
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2022