Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 2 Settembre 2021

57

Dove non arriviamo noi arriva Dio ma sempre tramite noi.
Insomma, non siamo super uomini ma semplici creature fallibili, fragili e peccatori. Siamo persone con limiti e dubbi, con fallimenti, paure e scoraggiamenti.

E viviamo il tempo alternando successi e sconfitte e spesso, e mentre i successi ce li dimentichiamo, sono proprio le sconfitte che ne richiamano altre perché aumentano in noi incertezze… insicurezze che ci impediscono di fare una cosa, di buttarci in una situazione o ci rallentano e ci fanno vivere con il freno a mano.

Dimentichiamo però una cosa… non siamo soli! Dio si “serve” di noi per portare avanti la sua missione e anche dopo il fallimento… dopo il peccato… nonostante la nostra fragilità… Dio scommette su di noi…

Non sei la somma dei tuoi fallimenti ma tutto ciò che Dio può fare con te!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 2 Settembre 2021
Articolo successivoVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 2 Settembre 2021