Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2021

154

Nella vita di ognuno di noi ci sono cose che vanno eliminate (tagliate) e cose che vanno migliorate (potate). Il vero discernimento sta nel capire su cosa investire, su cosa, invece non vale la pena perdere tempo perché va solo eliminato.
Tutto ciò che porta divisione, tutto ciò che ti allontana da Dio, che ti fa pregare meno, che ti allontana dai fratelli… tutti quei lati del tuo carattere che ti creano problemi relazionali… che ti portano a insane competizioni… a invidie, gelosie… sono cose da eliminare.
Coltiva, difendi e migliora, invece, quelle cose che nella tua vita creano comunione… creano legami… tutte cose che edificano e ti legano di più agli uomini e a Dio.

Come fare? Legarsi a Lui… alla Sua Parola… imitarlo nel suo stile. Un vero discepolo non può non conoscere la Sua Parola. Una Parola da conoscere nella sua radicalità… nelle sue sfaccettature più vere… una Parola da ascoltare per obbedire… una Parola sulla quale confrontarsi quotidianamente per discernere come comportarsi… come vivere…
Elimina dalla tua vita tutto ciò che ti allontana da Dio e dalla comunione con i fratelli!
Coltiva e difendi tutto ciò che ti dona la vera pace nel cuore!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2021
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2021