Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 19 Maggio 2020

457

Questo vangelo mi ha fatto venire in mente che ogni distacco causa dolore… più forte è il legame… più forte è il dolore!

La tristezza descritta proprio nel vangelo di oggi è la sofferenza del distacco… quel vuoto che si viene a creare quando la persona amata viene a mancare.

Ma la morte di Gesù non è come tutte le altre morti… la morte di Gesù è necessaria per la nostra salvezza…
Da come la descrive Gesù… la sua morte è necessaria perché avvenga la fase 2… la venuta dello Spirito Santo…
E questo vangelo svela l’azione dello Spirito santo…

Se il peccato è la convinzione di potere vivere senza Dio… lo Spirito aiuterà, chi lo accoglie, a riconoscere l’azione di Dio e la sua presenza nella propria vita.

Lo spirito svelerà anche la vera giustizia che cioè Gesù non è semplicemente un super uomo… un uomo bravo da imitare… ma è Colui che solo puà darci la salvezza. Uno dei più grandi rischi è quello di considerare Gesù solo uomo… no! Lui è anche vero Dio… un Dio che si è fatto uomo per portarci a Dio. La giustizia è proprio questo: Gesù è l’ascensore verso Dio! E lo Spirito ci aiuterà a fare questo salto, passare dal considerare Gesù un brav’uomo… al considerarlo vero Dio!

Lo Spirito, infine, ci aiuta a capire che Gesù ha già vinto il male. Cosa temiamo? Se Lui è con noi… nulla ci potrà fare soffrire… nulla ci potrà accadere!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso
FONTE:
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER