Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 18 Ottobre 2021

102

Quello che il Signore dice e fa per i settantadue, potremmo considerarlo per tutti… per ognuno di noi… e dire, in sintesi, che quando il Signore ci chiama a fare qualcosa (di grande o di piccolo), quando pensiamo che siamo chiamati ad affrontare una situazione, un incarico, una missione… o a vivere una relazione particolare, il Signore ci darà tutti gli strumenti per poterla vivere, per poterla svolgere…

Come a dire: mi chiami a fare questo? Ecco… ti dico di sì, ma tu aiutami!

Non si scappa, se Dio chiama… se ci chiede qualcosa… se è volontà di Dio che noi facciamo qualcosa… allora:

1- non mancheranno le opportunità, i mezzi e le condizioni per farla;
2- potranno esserci difficoltà e persecuzioni ma non saranno queste ad impedirci di portare avanti la missione che Dio ci ha affidato;
3- il nostro atteggiamento deve essere quello di chi porta la pace, sempre e comunque…
a tutto il resto… ci penserà Dio!

Un’ultima cosa… non dimentichiamolo: il fatto che Dio ci chieda qualcosa… non significa che andrà sempre bene… né che andrà secondo i nostri piani… perché solo Lui conosce il senso delle cose… a noi spetta solo avere fiducia!

Ci sono progetti di Dio che non potremmo mai capire fino in fondo… è proprio in quei momenti che dobbiamo fidarci… fino in fondo!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 18 Ottobre 2021
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 18 Ottobre 2021