Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 17 Febbraio 2020

294

Segni segni… sempre alla ricerca di segni…
Ma cosa è questo forte desiderio… questo bisogno di segni?
Cosa racchiude? Cosa significa?

Secondo me racchiude una grande insicurezza… racchiude, alla fine, proprio una mancanza di fede!

Chi cerca segni lo fa perché ne ha bisogno… lo fa per avere delle conferme… lo fa, evidentemente, perché quello che ha non gli basta!

Chi crede veramente non ha bisogno di conferme. Del resto… pensiamoci bene… quali altre conferme abbiamo bisogno?
Abbiamo la Parola di Dio… abbiamo l’eucarestia… abbiamo la Chiesa… abbiamo la testimonianza di tante persone prima di noi… santi e non… perché cercare ancora?

Dovremmo imparare a leggere i segni che già abbiamo… sì, perché comunque il nostro Dio che ci ha parlato… che ci ha donato l’eucarestia… continua a manifestarsi a noi!

Padre Pino Puglisi diceva che Dio ci ame sempre attraverso qualcuno… a me piace pensare anche che Dio ci parla anche tramite qualcuno… e tramite qualcuno ci corregge… ci conforta… ci accarezza!

Allora mi sembra che si possa dire tranquillamente… che …
La fede non è cercare segni… ma imparare a trovare quelli che continuamente proprio Lui ci manda…
La fede non è chiedere segni… ma imparare a decodificare quelli che continuamente ci manda…
La fede non è desiderare segni… ma amare ciò che di Dio c’è nella nostra vita!

Fonte


Perché questa generazione cerca un segno?
Dal Vangelo secondo Marco Mc 8, 11-13   In quel tempo, vennero i farisei e si misero a discutere con Gesù, chiedendogli un segno dal cielo, per metterlo alla prova. Ma egli sospirò profondamente e disse: «Perché questa generazione chiede un segno? In verità io vi dico: a questa generazione non sarà dato alcun segno». Li lasciò, risalì sulla barca e partì per l’altra riva.   Parola del Signore