Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 16 Giugno 2021

79

Una delle più grandi malattie di questo tempo è l’eccessiva cura della propria immagine.

Purtroppo, infatti, si crede che la nostra esistenza dipenda dalla nostra visibilità: io sono se mi faccio vedere!
Ma non è proprio così!

Mi spiego meglio.

Indubbiamente l’immagine ha un grande valore, e, di certo, lo sguardo dell’altro su di me è importante, ma la differenza, sottile, è proprio questa: una cosa è essere guardato, un’altra è mettermi in mostra. La prima è segno di amore, la seconda è ostentazione!

Possiamo dire che Gesù ci invita a posare il nostro sguardo sulle persone… ad incrociare i loro volti… a sostenere il loro sguardo anche quando è nella sofferenza… ma sicuramente ci mette in guardia dall’ostentazione di noi stessi… della nostra immagine… delle nostre azioni!

Le cose più belle, quelle che parlano di Dio, non vanno ostentate… si manifestano da sé!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedenteRodolfo Valdés – Commento al Vangelo del 16 Giugno 2021
Articolo successivoAlberto Maggi a Torino Spiritualità 2021 – “«Che cosa cercate?» Il desiderio di essere felici”