Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 16 Gennaio 2022

190

- Pubblicità -

Finisce il vino ad un banchetto di nozze. Per molti sarebbe una tragedia, per altri una possibilità in meno di gioire, per altri ancora qualcosa che non doveva accadere, per gli sposi che pensano di avere preparato tutto alla perfezione, spendendo tanti soldi, un motivo di lamentela, di rabbia… qualcosa andato storto che non poteva capitare a loro!

Può finire il vino anche nella tua vita, nel tuo matrimonio, nella tua amicizia, nel tuo lavoro e nella tua vita di fede… si perde il gusto, il piacere… si rovina qualcosa.

Gesù più che fare il miracolo… indica la strada per ottenere il vino. Insomma, non fa le cose al posto tuo… ma ti dice come fare!

Allora, non ti scoraggiare! Non è un problema se è finito il vino nella tua vita. Anche se non te lo saresti mai aspettato, può capitare. Non ti scoraggiare. Il fatto stesso che te ne stai rendendo conto è il primo passo. Il secondo è riempire le giare della purificazione rituale.

Il secondo passo, cioè, è provvedere a purificarti. E purificare significa che c’è qualcosa che devi eliminare: se si è rovinato il matrimonio è perché hai dato spazio a qualcosa che non faceva parte del tuo matrimonio. Se è passato il gusto ad una relazione è perché ti sei distratto con altro… e così via. Insomma, qualcosa che sta appesantendo la tua vita, la tua relazione. Devi resettarti e ritornare all’origine di quella relazione che si sta perdendo… magari dedicandogli più tempo… più energie… senza farti distrarre da altro!

E così… passo dopo passo… il vino, la gioia, l’entusiasmo… può ritornare!

Insomma, se una situazione, una relazione è voluta da Dio, anche se si dovesse rovinare, se è voluta da Dio… potrà ritornare al suo splendore… e anche meglio di prima.

- Pubblicità -

Ogni storia ha le sue dinamiche, le sue fasi. Non rimanere nostalgicamente legato ad un passato… lasciati condurre da Dio verso un futuro che ancora non conosci… c’è sempre uno stupore, una meraviglia ma devi saperla vedere, attendere, accogliere.
Una relazione, una situazione che nasce da Dio, anche se dovesse rovinarsi o morire, risorgerà sempre!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentela Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 16 Gennaio 2022
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 16 Gennaio 2022