Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 15 Marzo 2022

83

- Pubblicità -

C’è una tentazione che solletica un po’ tutti… un rischio dal quale nessuno ne è esente… questa tentazione e questo rischio sono rappresentati dal desiderio di essere visti, essere considerati, essere apprezzati dagli altri.
A tutti piace risultare importante agli occhi degli altri… tutti, vuoi o non vuoi, accarezziamo, curiamo, investiamo sulla nostra immagine. Tutti lo fanno, sia che la cura con attenzione, con meticolosa precisione e accuratezza… ma anche chi apparentemente la trascura… anche questo può rappresentare un culto della propria immagine. Forse nessuno ne è veramente libero.

E questo porta a competizioni, a rivalità, invidie e gelosie e anche a fare le cose per emergere… per farsi vedere!

Intendiamoci: non c’è niente di male e non è un problema provare piacere quando veniamo apprezzati per qualcosa. Il problema nasce quando si fa qualcosa spinti dal desiderio di essere apprezzati, se questo avviene, allora vuol dire che il culto della propria immagine ha avuto il sopravvento.

Umiltà! Coltiviamola, custodiamola, incrementiamola… come? Mettendosi al servizio degli altri. Donarsi… donare il proprio tempo… sacrficarsi per gli altri… impegnarsi a rendere bella la vita agli altri…

Siamo nati per amare… per rendere bella la vita agli altri. Questa è la nostra missione!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 15 Marzo 2022
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 15 Marzo 2022