Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 14 Maggio 2021

69

Ci ritroviamo ad ascoltare e meditare nuovamente questa pagina del vangelo… sempre ricca, sempre bella, sempre molto profonda.
E ancora una volta ci viene detto non solo quanto sia importante l’amore… non solo quanto sia importante amare… non solo ci viene detto e ricordato che bisogno amare, ma ci viene detto COME amare.
Questa è la differenza.
Ovunque sentiamo, leggiamo l’importanza di amare… tutti ci sanno dire che bisogna amare… solo Gesù ci dice COME amare.
Il COME, lo abbiamo detto più volte, fa la differenza.
L’amore che ci ha lasciato in eredità Gesù è un amore che arriva fino alla fine… fino alla croce… fino al perdono.
Fino alla fine: amare con tutto se stesso… amare anche quando è difficile… amare con tutte le energie, con il corpo, con la mente, con la volontà, con la decisione… ma anche amare fino alla fine dell’altro, cioè fino in fondo, non solo in superficialità.
Insomma, amare con tutto se stesso e amare tutto l’altro. Fino alla fine e fino in fondo!
Fino alla croce: accettando la difficoltà della relazione… amando decidendo di dare la vita non perché l’altro lo merita ma perché lo merita l’amore… non facendosi uccidere ma dando la vita… regalando vita… regalando speranza…
Fino al perdono: perché se ami perdoni… chi ama perdona…
Amare così non può venire da se stessi… non si può amare così basandosi sulle proprie forze… ma solo rimanendo nell’amore di Dio, cioè accogliendo il suo amore.
Dio ti ama così come sei… quando te ne accorgerai, inizierai a cambiare e diventare migliore!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Dario Vaona – Commento al Vangelo del 14 Maggio 2021
Articolo successivoCommento a 2Maccabei 14, 26-36