Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 14 Gennaio 2020

315

Leggo e medito questo vangelo e mi vengono alla mente e nel cuore alcune considerazioni!

1 – L’autorità di Gesù… la percepiscono per quello che dice e per come lo dice.
Anche noi… siamo chiamati a stare attenti alle nostre parole. I discepoli di Gesù si riconoscono anche da quello che dicono e da come lo dicono… sì, perché con la parola e anche con la sua intonazione… puoi offendere… accogliere… convincere… correggere… amare! Insomma… anche le parole trasmettono quello che sei!

2 – Anche gli impuri dentro la sinagoga. Proprio così… siamo erroneamente abituati a pensare che dentro la chiesa ci sono solo santi. E invece no!
Gesù non è venuto per i santi ma per i peccatori. E di fatto, se ci facciamo caso… la prima cosa che facciamo all’inizio della messa è proprio l’atto penitenziale, cioè, riconoscere che non siamo santi ma peccatori! È proprio questo il primo momento necessario per raggiugere il cammino di santità.

3 – Sei venuto a rovinarci.
A volte ci adagiamo nella nostra condizione… sì… a volte scendiamo a compromessi e conviviamo più o meno pacificamente con le nostre incoerenze.
Anche noi, in questi casi, abbiamo bisogno di qualcuno che metta in silenzio le nostre autogiustificazioni. Dobbiamo imparare a stare zitti… in silenzio… per ascoltare l’unica voce che ci chiama a liberà… ad uscire da noi stessi… dalle nostre comodità… dal nostro egoismo… per andare verso l’altro… per amare l’altro.

Fonte


Gesù insegnava come uno che ha autorità.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 1, 21b-28 In quel tempo, Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafarnao,] insegnava. Ed erano stupìti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi. Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui. Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!». La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regione della Galilea. Parola del Signore